Costruire un sito

Guida Topmanga

Come scegliere un dominio e un servizio di hosting



Acquistare un dominio a pagamento è generalmente consigliato per chi intende fare del proprio sito un uso professionale. Se fai un sito per divertimento ti conviene farlo ospitare su un hosting gratuito... nulla ti vieta poi di cambiare!

Sia che tu decida di prendere un dominio di secondo livello (del tipo www.tuosito.it - a pagamento) o di terzo livello (del tipo www.tuosito.nomehosting.it - leggi qui per sapere come pubblicare gratis il tuo sito) devi decidere il nome del tuo sito (ricordati che il nome del tuo sito comparirà nell' indirizzo a cui raggiungerlo!). Dovresti sceglierlo in modo che sia:

  • breve
  • facile da ricordare
  • possibilmente pertinente rispetto ai contenuti del sito
Innanzitutto un po' di chiarezza sui due termini dominio e hosting:
Il dominio è quel nome che scrivi dopo il www, l'hosting è il server (un computer) che ospita il tuo sito.



Una volta che hai scelto il nome del tuo sito e verificato che esso sia disponibile sul mercato, devi pensare al tipo di estensione del dominio. Le principali estensioni per i domini sono
  • dominio.it
  • dominio.com
  • dominio.net
  • dominio.org
I domini .it (Italia) sono tutti i domini di nazionalità italiana.
I siti con questa estensione possono essere di qualsiasi tipo (informativi, personali, di e-commerce..). E' buona norma registrare un dominio con estensione .it se la lingua principale del sito è l'Italiano.
Tali domini possono essere registrati solo da persone residenti nella comunità europea.

I domini .com (Commercial) fanno spesso riferimento a siti di e-commerce e vendita online anche se adesso, sotto questa tipologia di estensione, si trovano siti internazionali non collegati ad uno scopo commerciale.
Chiunque può registrare domini.com

I domini .net (Network) sono ormai equivalenti ai domini .com.
Chiunque può registrare domini.net

I domini .org (Organization) fanno riferimento principalmente a siti organizzativi, di organizzazioni non a scopo di lucro, progetti open source, enti commerciali e anche siti personali.
La lingua di riferimento è generalmente l’inglese.

Quando si registra un dominio si ha spesso anche la possibilità di prendere più estensioni per impedire che altre persone possano fare concorrenza al proprio sito... ovviamente registrare più domini avrà un costo un po' più elevato.


Come scegliere un servizio di hosting


Cercare pareri in internet (principalmente su forum) sui vari servizi hosting in rete ed eventualmente chiedere informazioni al fornitore prima di acquistare sono le mosse vincenti.
Non sempre i servizi che costano meno sono quelli più "convenienti" o adatti al proprio sito. Bisogna infatti valutare la tipologia di hosting in base alle esigenze del sito. Oltre a valutare prezzo, spazio e banda a disposizione cercate di capire anche se l'assistenza al cliente è valida... potreste averne bisogno in futuro.