Recensione > Ride your wave

immagine Ride your wave

Ride Your Wave è stato presentato a giugno del 2019 al Festival internazionale del film d'animazione di Annecy, in Francia.
In Italia i diritti della pellicola sono stati acquistati da Dynite, a causa dell'emergenza COVID-19, è stato pubblicato sulla piattaforma Prime Video.

L'anime Ride your wave è disponibile su Prime Video: usufruisci della prova gratuita di 30 giorni e guarda tutti gli altri anime disponibili nel catalogo Amazon Prime Video.

Hinako Mukaimizu è una ragazza appassionata e molto brava di surf che si trasferisce in una città sull'oceano per poter cavalcare le onde quando possibile.
Un giorno l'edificio dove abita prende fuoco a causa di fuochi d'artificio fatti scoppiare illegalmente e Hinako, portandosi dietro la sua tavola da surf, cerca salvezza sul tetto dove viene soccorsa dal pompiere Minato Hinageshi, di 21 anni. I due iniziano a frequentarsi e Hinako insegna al ragazzo a fare surf. Si innamorano e formano presto una coppia molto affiatata con l'intenzione di vivere insieme.
Un giorno di inverno Minato decide di andare a fare surf durante una mareggiata senza di lei e perde la vita annegando.

Hinako, sconvolta, si trasferisce in un appartamento lontano dalla spiaggia e crolla nella disperazione quando un giorno casualmente scopre che il ragazzo le appare nell'acqua ogni volta che canta la loro canzone "Brand New Story" (che potete ascoltare nel video qui sotto).

Questo fatto la porta ad assumere comportamenti "strani" agli occhi degli altri, impossibilitati a vedere Minato, e a pensare di poter andare avanti così, felice di poter parlare nuovamente con il suo amato senza però toccarlo.

Il continuo bisogno e il richiamo di Minato da parte di Hinako, impedisce al ragazzo di passare oltre e resosi anche lui conto che la ragazza non riesce ad andare avanti senza di lui, la incoraggia a cavalcare la sua onda e a cogliere nuove opportunità...



Commento Ride your wave è un bel film di animazione che affronta il tema della morte, del distacco dalla persona amata e del superamento di questo dolore.
Mi è piaciuto il parallelismo della vita con il mare, in cui le onde rappresentano le opportunità da cogliere (in questo caso da cavalcare! da qui il senso del titolo).
Non mi sono piaciuti tantissimo i disegni, che a mio parere ho trovato troppo longilinei e stilizzati, quasi frettolosi. Pochi i dettagli sia degli sfondi sia soprattutto dei vestiti che sembrano quasi rigidi a causa della mancanza dei movimenti dati dal chiaro/scuro.
Penso che il tema del dolore e della sofferenza sia stato affrontato molto bene, mentre ho trovato un po' superflua (e irritante) la sorella del protagonista morto. Comunque, consigliato.

Romanzo Ride your Wave
Manga Ride your Wave
Ride your wave su Prime Video

Ti potrebbero interessare:

Ride your wave - Ne stiamo parlando sul forum
Ride your wave (Le frasi più belle del film)

blog comments powered by Disqus

Forum - Instagram - Facebook